Menu

Rassegna stampa 2017-2018

10 novembre 2017 - www.normanno.com

Quali sono le migliori scuole di Messina e provincia? Ecco la classifica

Quali sono le scuole migliori di Messina? Il portale Eduscopio ci aiuta a capirlo con una classifica utile per conoscere quali istituti, nel territorio della propria città, possono offrire maggiore preparazione per lo studio universitario. Sono state fatte delle indagini che hanno riscontrato quanti studenti, provenienti da una determinata scuola, hanno deciso di affrontare gli studi universitari. Ma i ricercatori di Eduscopio si sono anche chiesti quanto tempo impiegano in media gli studenti a sostenere ogni esame e la media dei voti che ottengono. La filosofia di Eduscopio consiste nell’idea che, chi possiede una buona istruzione scolastica, possa conseguire ottimi risultati universitari. È per questo che gli ideatori del portale ritengono utile una classifica delle scuole per ogni città, che aiuti studenti e genitori nella scelta più idonea alle proprie esigenze.

Istituti ad indirizzo classico.

Per quanto riguarda i licei classici, nel raggio di 30 km troviamo:

1.   Liceo Francesco Maurolico.

2.   Liceo Giovan Battista Impallomeni (Milazzo).

3.   Liceo Giuseppe La Farina.

Istituti ad indirizzo scientifico.

Per quanto riguarda i licei scientifici, nel raggio di 30 km troviamo:

1.   Istituto Empedocle.

2.   Liceo Archimede.

3.   Liceo Leonardo Da Vinci (Reggio Calabria).

Istituti ad indirizzo linguistico.

Per quanto riguarda i licei linguistici, nel raggio di 30 km troviamo:

1.   Liceo Emilio Ainis.

2.   Liceo Felice Bisazza.

3.   Liceo Nostro-Repaci (Reggio Calabria).

Istituti ad indirizzo scienze umane.

Per quanto riguarda i licei di scienze umane, nel raggio di 30 km troviamo:

1.   Liceo Nostro-Repaci (Reggio Calabria).

2.   Liceo Emilio Ainis.

3.   Liceo Tommaso Gulli (Reggio Calabria).

Istituti ad indirizzo tecnico-economico.

Per quanto riguarda gli istituti tecnici-economici, nel raggio di 30 km troviamo:

1.   Istituto Leonardo Da Vinci (Milazzo).

2.   Istituto Raffaele Piria (Reggio Calabria).

3.   Istituto Ferraris – Da Empoli (Reggio Calabria).

Istituti ad indirizzo tecnico-tecnologico.

Per quanto riguarda gli istituti tecnici a indirizzo tecnologico, nel raggio di 30 km troviamo:

1.   Istituto Ettore Majorana (Milazzo).

2.   Istituto Leonardo Da Vinci (Milazzo).

3.   Istituto Augusto Righi (Reggio Calabria).

Nella classifica sono assenti gli istituti professionali, in quanto facenti parte della sezione “avvio al mondo del lavoro”, le cui classifiche saranno disponibili nelle prossime settimane.

Le classifiche sono consultabili nel portale di Eduscopio.

 


9 novembre 2017 - www.oggimilazzo.it

Dalla Vespucci alla Palinuro, la prima navigazione di Shura Accetta e Salvatore Cicciari

La studentessa Shura Accetta

Istituto Leonardo Da Vinci. Dopo l’alunno Salvatore Cicciari, imbarcato sulla nave scuola Palinuro adesso a fare una nuova esperienza di navigazione è stata la studentessa Shura Accetta. La ragazza che frequenta la IV A Trasporti e Logistica, è stata a bordo dell’Amerigo Vespucci. La nave, definita la “più bella del mondo”, da 86 anni fa scuola di marineria e di vita ed è una vera e propria leggenda dei mari. La Vespucci offre,infatti, i suoi segreti e le sue esperienze anche a tanti giovani degli istituti nautici, per i quali rappresenta un eccezionale banco di prova per il futuro.

La giovane alunna del Nautico di Milazzo, che si è imbarcata a Taranto ed è rimasta a bordo per dieci giorni di navigazione, è stata scelta nell’ambito del progetto di imbarco temporaneo dei giovani soci dell’Anmi e della Lega Navale italiana. Una grande soddisfazione per l’Itet Leonardo da Vinci, che offre ai suoi iscritti l’occasione di mettere in pratica le competenze acquisite sui banchi di scuola e arricchire con un’esperienza prestigiosa il proprio curriculum professionale. A soli diciassette anni, sperimentare il lavoro a bordo di un’unità-simbolo della Marina, osservando la ferrea disciplina, il duro coordinamento di squadra e soprattutto l’orgoglio che fa brillare gli occhi dell’equipaggio, costituisce un’unica, insostituibile scuola di vita.

Qualche mese fa ha avuto la stessa opportunità  Salvatore Cicciari, imbarcato per uno stage sulla nave scuola Palinuro, anche lui scelto insieme ad altri giovani candidati di età compresa tra i 15 e i 25 anni che sono ammessi agli imbarchi temporanei grazie ad associazioni come la Lega Navale Italiana, che opera sul territorio e offre agli studenti dei migliori Istituti Nautici non soltanto una concreta opportunità di alternanza scuola lavoro, ma anche un’esperienza di vita indimenticabile. Per lui l’imbarco è durato venti giorni, durante i quali la goletta ha fatto scalo nei maggiori porti della Penisola.

«E’ stata – dice Salvatore – un’esperienza indimenticabile anche se molto rigida. La sveglia era ogni mattina alle 6,45 per poi affrontare una giornata di duro lavoro. Riordino delle amache e preparazione dei tavoli per la colazione. Alle 8 si cominciava con i turni di “rassetto e pulizie”, senza contare i turni di guardia della durata di dieci ore, alcune delle quali da svolgere anche di notte. Oltre a queste incombenze, a bordo ci sono poi intensi momenti di studio e attività concrete come la manovra delle vele, i compiti in plancia, la vedetta, la navigazione notturna e tante altre attività propedeutiche all’apprendimento delle arti marinaresche». Per Salvatore Cicciari, però, la cosa più bella è stato guidare il timone della nave. «E’ stato – continua – fantastico. Impugnare il timone è come avere saldamente tra le mani l’anima della nave. Mi sono sentito orgoglioso. Il cuore mi batteva forte per l’emozione. Quando ho visto le vele muoversi al vento e sentito il suono della sirena che annunciava la partenza dal porto di imbarco, ho guardato il mare e ho capito che il mio sogno si era realizzato». Per lui sicuramente una grande opportunità. «Sono consapevole – conclude – di aver avuto una fortuna che raramente capita ad un ragazzo della mia età. Ciò che ho imparato va oltre la semplice pratica lavorativa. Ho provato quanto sia meravigliosa la vita in mare e quanto importanti siano i valori che può insegnare. Come il rispetto reciproco, la collaborazione, il lavoro di squadra e soprattutto l’amore per il mare e tutte le sue creature. E solo grazie alla preparazione di base che ho avuto a scuola sono stato capace di affrontare tutto senza alcun ripensamento».

Salvatore Cicciari


8 novembre 2017 - www.tempostretto.it di Salvatore Di Trapani

 

Milazzo, l'ITET Leonardo Da Vinci incontra l'Europa. Studenti in Erasmus

INTEGRAZIONE E GLOBALIZZAZIONE

L'ITET Leonardo Da Vinci di Milazzo pronto ad accogliere gli studenti in erasmus. Diverse le iniziative già avviate, in previsione degli appuntamenti di dicembre.

 

Gli studenti dell'ITET Leonardo Da Vinci di Milazzo pronti ad incontrare l'Europa. Dopo una prima esperienza di partenariato con le scuole dell'unione europea, avviata nell'ambito del progetto erasmus, si attende con entusiasmo l'appuntamento del prossimo mese. Dal 10 al 16 dicembre, infatti, l'istituto milazzese ospiterà i  team dei paesi partecipanti. Il primo incontro interculturale si è svolto nel mese di ottobre, in Germania, e ha rappresentato il primo di 9 meeting transnazionali proposti nell'ambito dell'iniziativa “Migration matters”. Il progetto, coordinato dal docente Gianfranco Minniti in collaborazione con i docenti Antonio di Blasi e Rossella Alosi, avrà una durata biennale e coinvolge 24 ragazzi di tutti gli indirizzi di studio. I paesi interessati, oltre all'Italia, sono Germania, Portogallo, Croazia, Lituania, Grecia, Francia, Polonia e Spagna. Un opportunità particolarmente interessante, dunque, che permetterà di conoscere le diverse realtà culturali e soprattutto di perfezionare la conoscenza della lingua inglese, ormai consolidata da anni come linguaggio internazionale.


 

7 novembre 2017 - www.siciliaoggi.com

 

Erasmus+ a Milazzo grazie all'istituto tecnico "Leonardo da Vinci"

Esperienza di grande impatto per allievi e docenti dell’ITET “Leonardo da Vinci”, chiamato ancora una volta a partecipare ad un progetto Erasmus+ KA2 di partenariato tra scuole della Unione Europea. Il primo incontro, svoltosi in Germania dal 23 al 27 ottobre 2017, è il primo di 9 meeting transnazionali nel quadro del progetto “Migration matters” e ha costituito un momento di crescita culturale e umana, di integrazione, di condivisione, nonché di perfezionamento della lingua inglese. L’intero progetto, coordinato dal prof. Gianfranco Minniti con la collaborazione del proff. Antonio Di Blasi e Rossella Alosi, ha durata biennale e rappresenta, per 24 allievi dei vari indirizzi di studio, un’opportunità unica per il superamento di stereotipi e pregiudizi, nonché di discussione e di confronto tra i team dei paesi partecipanti al programma (Italia, Germania, Portogallo, Croazia, Lituania, Grecia, Francia, Polonia, Spagna). L’ITET da Vinci, guidato dalla Dirigente prof.ssa Stefania Scolaro, si prepara ad ospitare i team dei paesi partecipanti dal 10 al 16 dicembre 2017. In tale contesto verranno proposte una serie di attività finalizzate anche alla promozione del nostro territorio e dei nostri usi e costumi.


26 ottobre 2017 - www.oggimilazzo.it

Istituto "Da Vinci", al via la seconda edizione delle “Sfide di Fibonacci”

“I Galluppiani” dell’Istituto di Santa Lucia del Mela, squadra vincitrice della prima edizione

 

La seconda edizione delle “Sfide di Fibonacci” organizzate dall’Itet “Leonardo da Vinci” di Milazzo vede un alto numero di alunni partecipanti: infatti sono ben trecento i ragazzi, suddivisi in diciassette squadre, che a partire da oggi giovedì 26 ottobre affronteranno la gara di Economia, Logica e Cittadinanza, aperta alle Scuole Secondarie di 1° grado della provincia di Messina. La stessa è finalizzata a promuovere la partecipazione e a valorizzare le eccellenze del nostro territorio nello spirito di una sana competizione.

Le “Sfide”, organizzate per tappe tematiche, si svolgeranno nell’innovativa modalità on-line: i giovani “sfidanti” si cimenteranno, infatti, direttamente dall’Istituto di appartenenza nella risoluzione dei quesiti proposti. La tappa conclusiva e la successiva cerimonia di premiazione si svolgeranno entro il 30 gennaio 2018 al “Leonardo da Vinci” ideatore e promotore dell’avvincente gara.                               

 

 


05 ottobre 2017 - www.oggimilazzo.it

Istituto Da Vinci, Salvatore Cicciari dai banchi allo stage sulla nave Palinuro

Salvatore Cicciari sulla nave scuola Palinuro

Salvatore Cicciari, classe IV A Trasporti e Logistica dell’Itet Leonardo Da Vinci, è stato selezionato per partecipare ad uno stage all’interno della nave scuola Palinuro. Si tratta di una straordinaria esperienza di vita che sarà, sicuramente, molto difficile da dimenticare. Insieme ad un ristretto numero di giovani dai 15 ai 25 anni, provenienti da diverse regioni e accolti a bordo da un progetto speciale della Marina Militare Italiana, lo studente potrà familiarizzare con le arti marinaresche, in un ambiente privilegiato e altamente professionalizzante. Durante la navigazione sono previste esercitazioni e attività di ogni tipo, sia teoriche che pratiche, sempre sotto la preziosa guida degli allievi ufficiali e dei marinai dello storico veliero a tre alberi, fiore all’occhiello della nostra Marina. La nave scuola, salpata il 27 settembre da Livorno, è approdata dopo alcuni scali a Messina, dove sarà proprio in questi giorni al centro di numerose iniziative in occasione della II edizione della festa della Marineria, in programma nella Città dello Stretto dal 5 all’8 ottobre 2017. L’evento, ricco di incontri di vario genere ma unificati dal tema del mare, vedrà riunite, nella Base Navale e presso altre sedi, le rappresentanze delle Autorità militari della Marina, della Capitaneria di Porto e di altri Corpi militari dello Stato. Insieme alle autorità e ai numerosi visitatori, saranno presenti anche gruppi di studenti, che avranno il privilegio di salire a bordo della Palinuro per una breve visita. Non mancheranno ovviamente gli alunni e i docenti del Nautico di Milazzo, accompagnati dalla dirigente Stefania Scolaro, consapevole delle straordinarie opportunità di orientamento e di formazione che la Festa della Marineria e il progetto di stage sulla nave scuola rappresentano per l’utenza dell’Istituto. Da anni, infatti, L’ITET Leonardo da Vinci di Milazzo è fermamente impegnato nel diffondere con ogni mezzo, tra i giovani, l’amore per il mare: la risorsa più fragile e preziosa del nostro territorio, la nostra speranza per il futuro.


05 ottobre 2017 - www.siciliaoggi.com

Dai banchi…..alle vele! Dodici giorni in mare: un’occasione irripetibile per il Nautico “Leonardo da Vinci” di Milazzo

Salvatore Cicciari, classe IV A Trasporti e Logistica dell’ITET Leonardo da Vinci, è stato selezionato per partecipare ad uno stage all’interno della nave scuola Palinuro. Si tratta di una straordinaria esperienza di vita che sarà, sicuramente, molto difficile da dimenticare. Insieme ad un ristretto numero di giovani dai 15 ai 25 anni, provenienti da diverse regioni e accolti a bordo da un progetto speciale della Marina Militare Italiana, lo studente avrà modo di familiarizzare con le arti marinaresche, in un ambiente privilegiato e altamente professionalizzante. Durante la navigazione sono previste esercitazioni e attività di ogni tipo, sia teoriche che pratiche, sempre sotto la preziosa guida degli allievi ufficiali e dei marinai dello storico veliero a tre alberi, fiore all’occhiello della nostra Marina.  La nave scuola, salpata il 27 settembre da Livorno, approderà dopo alcuni scali a Messina, dove sarà al centro di numerose iniziative in occasione della II edizione della festa della Marineria, in programma nella Città dello Stretto dal 5 all’8 ottobre 2017. L’evento, ricco di incontri di vario genere ma unificati dal tema del mare, vedrà riunite, nella Base Navale e presso altre sedi, le rappresentanze delle Autorità militari della Marina, della Capitaneria di Porto e di altri Corpi militari dello Stato. Insieme alle autorità e ai numerosi visitatori, saranno presenti anche gruppi di studenti, che avranno il privilegio di salire a bordo della Palinuro per una breve  visita.  Non mancheranno ovviamente gli alunni e i docenti del  Nautico di Milazzo, accompagnati dalla Dirigente Stefania Scolaro, consapevole delle straordinarie opportunità  di orientamento e di formazione  che la Festa della Marineria e il progetto di stage sulla nave scuola rappresentano per l’utenza dell’Istituto. Da anni, infatti, L’ITET Leonardo da Vinci di Milazzo è fermamente impegnato nel diffondere con ogni mezzo, tra i giovani, l’amore per il mare: la risorsa più fragile e preziosa del nostro territorio, la nostra speranza per il futuro.


05 ottobre 2017 - www.oggimilazzo.it

Istituto Da Vinci, il nuovo anno scolastico e l’incontro con il campione Devicenzi

L'incontro con il campione paralimpico Andrea Devicenzi

 

Con la festa dell’accoglienza e dell’integrazione l’Istituto Leonardo da Vinci ha inaugurato l’anno scolastico 2017/18. Un’iniziativa che ha avuto il passaggio del testimone dalle quinte alle prime classi e l’elezione di “Mister e Miss Istituto”. A presentare la manifestazione sono stati gli alunni Alice Lombardo, Stefano Cattafi e Martina Beninati. «Durante la mattinata – racconta la dirigente scolastica Stefania Scolaro – c’è stata anche lo “ScattialDavinci”. Le migliori cinque foto verranno pubblicate sul prossimo numero del giornale scolastico».

Per gli studenti dell’Istituto Leonardo Da Vinci sono stati due giorni intensi di appuntamenti. Il giorno prima, infatti, la scuola milazzese ha ospitato la 1ª Tappa del 5° Giro d’Italia Formativo di “Progetto 22” portato avanti dal campione paralimpico Andrea Devicenzi. «Ho incontrato cinquecento studenti milazzesi. Sono contento – dice Devicenzi – anche questa volta i nostri giovani ci hanno riservato durante gli incontri un’attenzione quasi imbarazzante, pronti a carpire nuove informazioni per la loro vita».
Progetto 22 nasce nell’inverno del 2014 da un gruppo di amici, coach e genitori, con la volontà di contribuire alla crescita dei giovani. «Da sempre attenti al mondo giovanile – continua il campione – troppo spesso abbiamo notato un atteggiamento disfattista e pessimista, anticamera di problemi di dimensioni ben più grandi. La nostra Mission dunque  è di garantire supporto, motivazione e stimolo ai ragazzi, attraverso esempi concreti e mediante il coinvolgimento diretto, in attività di sviluppo e crescita. Restituire così ai giovani la possibilità di rivalutare se stessi stimolandoli a cercare innanzitutto dentro di sé le risorese incredibili che hanno già ora a disposizione, per orientare la loro vita, attiva e ricca di soddisfazioni». Il nome “Progetto 22” non è un caso: sono 22 i valori che Andrea si impegnerà a raccontare e far vivere ai ragazzi. «Incontrando i ragazzi, desidero aiutarli ad interpretare gli eventi della loro vita in modo positivo, ascoltando se stessi, credendo nei propri mezzi ed accrescendo la propria autostima. Non voglio che i ragazzi divengano schiavi di quelli che sono i modelli di oggi: ognuno di noi è un essere unico ed irripetibile, con i propri pregi e risorse straordinarie, troppe volte date per scontate».

Progetto22, partito proprio da Milazzo, girerà tutta l’Italia. Il programma prevede cento istituti per un totale di cinquamila studenti.


06 ottobre 2017


30 settembre 2017 - www.oggimilazzo.it

Istituto Leonardo da Vinci, l’atleta paralimpico Andrea Devincenzi incontra gli studenti

L’atleta paralimpico Andrea Devincenzi, protagonista di leggendarie imprese sportive, grazie alla collaborazione del nostro Istituto con il Movimento Sportivi Milazzesi, incontrerà il 2 ottobre gli alunni, i docenti e il personale dell’Itet Leonardo Da Vinci di Milazzo nell’ambito dell’iniziativa “Progetto 22”. L’iniziativa, sostenuta anche dalla Presidenza della Repubblica e dal Miut, prevede in un percorso formativo itinerante che tocca tutte le regioni italiane ed è incentrata su di un intenso e coinvolgente dialogo con gli studenti delle Scuole secondarie superiori. Durante l’atteso incontro, il thriatleta paralimpico racconterà la sua straordinaria vicenda umana e sportiva allo scopo di trasmettere quei valori e quelle esperienze che lo hanno spinto a trasformare i suoi sogni in obiettivi da raggiungere, superando le difficoltà e i limiti imposti dalla sua condizione. Sfide come la “pedalata” di 700 km a 5600 m. di altezza, in India, o la scalata del Machu Picchu, costituiscono uno straordinario esempio di entusiasmo, determinazione e amore per la vita, non solo per i giovani ma per ognuno di noi. «L’Istituto “Leonardo da Vinci” – sottolinea la dirigente scolastica Stefania Scolaro – è ben lieto di ospitare un’iniziativa così importante anche perché da molti anni riserva un’attenzione speciale alla disabilità, intesa non come limite ma come risorsa da cui tutti possono imparare».


30 settembre 2017 - www.oggimilazzo.it

 

Lelio Bonaccorso, Stefania Scolaro, Riccardo Orioles

Arriva “Avvinci”, il diario della legalità dell’Istituto Leonardo da Vinci

 


Diciassette storie di vittime di mafia e diciassette ritratti a fumetti. Si chiama “Avvinci”, è un diario scolastico e da quest’anno è nello zaino di tutti gli studenti dell’Istituto Leonardo da Vinci di Milazzo. Un originale strumento di formazione che nasce con un intento ben preciso. Regalare ai ragazzi la possibilità di conoscere il racconto della vita e soprattutto il volto di chi è morto per combattere il fenomeno mafioso in Sicilia. «Spesso – spiega la dirigente Stefania Scolaro – i più giovani non sanno chi sono queste persone. E non sempre tra loro c’è la voglia di informarsi. Con questo nostro diario sarà tutto molto più facile». Le storie, infatti, incastonate in dieci mesi di pagine sono scritte in modo semplice e sintetico.

E tutte accompagnate da un ritratto realizzato da Lelio Bonaccorso, fumettista messinese di fama internazionale. L’idea parte dal professore Antonio Patti, docente del corso di “Grafica e Comunicazione” dell’istituto milazzese. Lui con gli alunni della IV A ha dato vita a un prodotto davvero unico nel suo genere. Il Leonardo da Vinci è il primo istituto di Milazzo ad aver un’agenda uguale per tutti. «A Brescia nel precedente istituto dove insegnavo – racconta il professore Patti – gli studenti avevano un diario realizzato dalla scuola ma senza contenuti. Io, invece, fin dall’inizio ho pensato di creare un prodotto diverso. A Lelio Bonaccorso sono arrivato dopo aver visto un suo ritratto di Peppino Impastato. E quando ho ricevuto la sua disponibilità non ho avuto più dubbi. L’idea è diventato subito un progetto». “Avvinci”, stampato in mille copie, ha preso forma pagina dopo pagina. Fumetto dopo fumetto. Volto dopo volto. «Questa nostra pubblicazione – continua la preside – ha addirittura attirato l’attenzione di Eleonora Iannelli, giornalista che da diversi anni si occupa di legalità tramite anche la pubblicazione di libri per ragazzi. Grazie a lei siamo stati contattati da una casa editrice palermitana che ha intenzione di editare il nostro diario». «Questa agenda – continua il professore Patti – rappresenta un veicolo di comunicazione importante. Ha un fine educativo e divulgativo notevole».

E a renderlo particolarmente gradevole e interessante sono proprio i fumetti. Piccoli tratti di matita che danno un volto alle storie. «Ho donato i miei fumetti – interviene Lelio Bonaccorso – con enorme piacere. Erano tutte illustrazioni che avevo disegnato tempo fa proprio per fini sociali. E’ l’idea di questo diario della legalità fatto dai ragazzi mi è subito piaciuta tantissimo. Per gli studenti conoscere queste storie è un primo strumento di lotta». Durante la conferenza stampa di presentazione le parole del fumettista messinese sono state anche di grande incoraggiamento per i giovani presenti. «Nella vita – ha detto – dovete sempre difendere quello che vi piace fare. Come ho fatto io.

Lelio Bonaccorso

Tutti mi dicevano sempre “disegnare non è un lavoro”. Ho dimostrato a tutti che non è così». Bonaccorso oltre le tante pubblicazione e collaborazioni dal 2012 lavora con Marvel e ha pubblicato per quotidiani come il Corriere della Sera, la Gazzetta dello Sport, L’Unità e Wired. I suoi lavori oltreché in Italia sono stati pubblicati in Spagna, Francia, Olanda, Belgio, Usa, Canada, America Latina, Polonia.

Riccardo Orioles

Ad incantare i ragazzi con i suoi racconti è stato anche il giornalista milazzese Riccardo Orioles. A lui per il diario Avvinci è stato affidato il compito di raccontare la vita del collega Pippo Fava con cui ha lavorato per diversi anni nella redazione catanese de “I Siciliani”. Fino al giorno del suo omicidio. Giorno che nel diario descrive in maniera dettagliata ed emozionate. «I tempi sono cambiati – ha precisato – non ci sono più giornalisti che lavorano come una volta. Non esistono più lavori sicuri e stabili. Il vostro punto di partenza è la scuola ma dopo tocca a voi inventarvi un lavoro. E vi basta anche solo un pizzico di fantasia».

«Il diario – conclude Antonio Patti – è stato stampato dalla Tipografia Bprint di Giammoro che ringrazio per la pazienza e collaborazione. Con loro ho seguito ogni fase della stampa del diario». All’interno del diario ci sono anche informazioni utili agli studenti, il libretto delle giustificazioni e vari spazi dove raccontare le esperienze vissute in classe durante l’anno scolastico. Spazio per le foto comprese. Ora al professore Patti e ai suoi alunni tocca lavorare per l’edizione del prossimo anno. C’è una nuova tematica da scegliere e sviluppare.

Rossana Franzone

Antonio Patti


20 settembre 2017 - www.oggimilazzo.it

Istituto Da Vinci, la presentazione del diario “Avvinci” con il fumettista Lelio Bonaccorso

La dirigente Stefania Scolaro

Mercoledì 27 settembre, alle 11, nell’Aula Magna dell’Itet Leonardo Da Vinci di Milazzo, diretto da Stefania Scolaro,  verrà presentato il diario Avvinci”. Alla conferenza sarà presente Lelio Bonaccorso. Il diario racconta venticinque storie, ritratte dall’abile mano del fumettista di fama internazionale. Venticinque vite, purtroppo stroncate per mano di mafia, rimaste nel Pantheon della memoria di molti adulti e, spesso sconosciute alle nuove generazioni o, forse, conosciute in parte. Scorrono tra le pagine del diario i volti di Peppino Impastato, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Rocco Chinnici, Rita Atria, Nino Agostino, Beppe Alfano, Boris Giulano, Graziella Campagna, del Beato Don Pino Puglisi, di Giuseppe Fava, del Generale Dalla Chiesa, di Pio La Torre, di Giancarlo Siani, di Cesare Terranova, di Ciaccio Montalto e Attilio Manca. Sono ritratti anche gli uomini della scorta di Giovanni Falcone: Antonio Montinaro, Rocco Dicillo, Vito Schifani e gli uomini della scorta di Paolo Borsellino: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Ad ogni ritratto corrisponde una scheda informativa che riassume il profilo in maniera didascalica ed immediata.

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Segreteria

L’Ufficio di Segreteria effettua l’apertura al pubblico nei seguenti giorni ed orari: 

 AMMINISTRATIVA

DIDATTICA

Lunedì

9.00

12.30

     

Lunedì  

9.30

12.30

Martedì

9.00

12.30

 

Lunedì

15.00

16.30

Mercoledì

9.00

12.30

 

Martedì 

9.30

12.30 

Mercoledì

15.00

16.30

 

Mercoledì

9.30

12.30

Giovedì

9.00

12.30

 

Giovedì

 9.30

12.30

Giovedì

15.00

16.30

 

Giovedì

15.00

16.30

Venerdì

9.00

12.30

 

Venerdì

 9.30

 12.30

Il sabato, in concomitanza con la sospensione dell’attività didattica, gli Uffici rimarranno chiusi.

Albo on line

albo on line

 

Alternanza Scuola-Lavoro

Corso formazione docenti per l'alternanza scuola-lavoro

 
Go to top